Progetti e Programmi

ACCENT–Plus – Atmospheric Composition Change the European NeTwork-Plus

ACCENT-Plus è un “Network of Excellence” del VII Programma Quadro (FP7) dell’UE, che ha lo scopo di coordinare ed integrare la ricerca Europea nel campo dei cambiamenti della composizione dell’atmosfera. Si prefigge di rispondere alla seguente domanda: “Come può l’Europa controllare la composizione della propria atmosfera nel clima che cambia?”.

I-AMICA, trasferendo i risultati delle ricerche svolte nei quattro osservatori climatico-ambientali e nelle altre stazioni di monitoraggio CNR a decisori politici e cittadini, contribuirà al raggiungimento dei risultati di ACCENT-Plus.

http://www.accent-network.org/

ACTRIS – Aerosols, Clouds, and Trace gases Research Infrastructure Network

ACTRIS è un progetto europeo, finanziato in ambito FP7 “Research Infrastructures for Atmospheric Research”, che mira ad integrare 28 siti europei attrezzati per misure avanzate di aerosol, nubi, e specie gassose a vita breve, con lo scopo di fornire un set di dati a lungo termine e di elevata qualità riguardanti clima e qualità dell’aria, seguendo procedure standardizzate.

Le stazioni “profiling” CNR ed Università di I-AMICA potenziate (Lecce e Napoli) e nuove (Lamezia Terme) sono parte del Network ACTRIS.

http://www.actris.net/

CESAPO – Contribution of Emission Sources on the Air quality of the POrt-cities in Greece and Italy

CESAPO è un progetto INTERREG (Italia – Grecia 2007/2013) che ha lo scopo di definire, partendo dallo studio dei porti di Brindisi e Patrasso, il contributo delle varie fonti di emissione incidenti sull’inquinamento atmosferico, per poter proporre azioni volte allo sviluppo sostenibile urbano nel Mediterraneo.

Nell’ambito di I-AMICA lo sviluppo di applicazioni legate allo studio  della qualità dell’aria, alla caratterizzazione ed al trasporto long-range nel Salento, grazie al potenziamento del supersito CNR di Lecce, permetterà una stretto collegamento al progetto CESAPO.

http://www.cesapo.upatras.gr

CLAM-PHYM – Coasts and Lake Assessment and Monitoring by PRISMA HYperspectral Mission

E’ un progetto dell’ Agenzia Spaziale Italiana (2011-2015) che ha come obiettivo la definizione di algoritmi per l’analisi di acque otticamente complesse (laghi e zone marino-costiere) mediante l’utilizzo di immagini iperspettrali acquisite dal sensore PRISMA (PRecursore IperSpettrale della Missione Applicativa).

L’analisi delle aree di studio proposte in I-AMICA consente di estendere a queste zone costiere gli ambiti applicativi della missione ASI-PRISMA, nell’ambito del progetto CLAM-PHYM.

EARLINETEuropean Aerosol Research Lidar Network

E’ una rete osservativa europea coordinata dal CNR nata nel 2000 nell’ambito EU FP5 e sviluppatasi anche come infrastruttura di ricerca in ambito EU FP6. EARLINET è la prima rete di stazioni LiDAR per lo studio della distribuzione verticale degli aerosol a scala continentale. Al momento è costituita da 27 stazioni lidar di cui cinque sono sul territorio italiano.

I siti profiling CNR ed Università potenziati nell’ambito di I-AMICA sono parte della rete EARLINET.

http://www.earlinet.org/

FLUXNET – network of regional networks

E’ una “Rete di Reti Regionali” che coordina analisi delle osservazioni che provengono da siti equipaggiati con torri per la misura di flussi (CO2, vapore acqueo ed energia) scambiati tra ecosistemi terrestri ed atmosfera. FLUXNET mantiene un database con informazioni sulla localizzazione delle torri e le caratteristiche dei siti, oltre alla tipologia e disponibilità dei dati.

I siti I-AMICA CNR Monti della Sila – Bacino del Bonis ed Eboli – Borgo Cioffi sono parte di FluxNet. Altri siti che verranno sviluppati in I-AMICA, come il Parco di Capodimonte e il Parco delle Murge, utilizzeranno, per gli scambi di CO2 e H2O, metodiche ed approcci condivise con FluxNet.

http://www.fluxnet.ornl.gov

GAW – Global Atmosphere Watch

Il GAW è un programma dell’Organizzazione Mondiale per la Meteorologia, istituito nel 1989, che coinvolge 80 nazioni, e che raccoglie e fornisce dati ed informazioni sulla composizione chimica dell’atmosfera ed i suoi cambiamenti dovuti a fenomeni naturali e  attività antropiche, aiutando a migliorare la comprensione delle interazioni tra atmosfera, oceani e biosfera. Il GAW sostiene una rete mondiale di stazioni scelte per il rilevamento dei gas a effetto serra, dell’ozono, radiazioni UV, aerosol, gas reattivi e della chimica delle precipitazioni. La rete comprende 30 stazioni globali e 600 regionali. Gli aspetti climatici rilevanti del programma GAW confluiscono nel sistema globale di osservazioni climatiche Global Climate Observing System (GCOS).

Le stazioni climatiche I-AMICA CNR di Lecce, Lamezia Terme, Monte Curcio (Longobucco) e Marettimo, che misurano composti atmosferici afferiranno alla rete GAW integrandone contenuti e dati. Ciò permetterà al GAW-WMO di avere stazioni di riferimento a carattere regionale nel sud Italia e nel Mediterraneo centrale.

http://www.wmo.int/pages/prog/arep/gaw/gaw_home_en.html

GCOS – Global Climate Observing System

E’ un programma congiunto del World Meteorological Organization (WMO), la Commissione oceanografica intergovernativa (COI), dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione la scienza e la cultura (UNESCO), del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e del Consiglio internazionale per la scienza (ICSU ). E’ il sistema mondiale di osservazione dedicato ad assicurare la fornitura dei dati osservativi e delle informazioni sulle quali si basano le decisioni sul clima.

I-AMICA, rinforzando la capacità osservativa per variabili di interesse climatico, supporterà GCOS. http://www.wmo.int/pages/prog/gcos/

GEO-GEOSS - Global Earth Observation System of Systems

Il programma GEO – Global Earth Observations riunisce, su base volontaria, i rappresentanti di 87 Stati Membri, la Commissione Europea e 64 organismi intergovernativi, internazionali e regionali che hanno approvato il piano decennale GEOSS, stabilendo strumenti e modalità per la costituzione di una rete mondiale di osservazioni basate su stazioni terrestri e su satelliti finalizzata alla previsione e alla prevenzione di catastrofi naturali e ambientali.

Le informazioni prodotte nell’ambito di I-AMICA dalle stazioni CNR ed EvK2CNR per lo studio dell’atmosfera, degli ecosistemi e delle coste contribuiranno a GEO-GEOSS.

http://www.earthobservations.org/geoss.shtml

GMOS – Global Mercury Observation System

Il Progetto, finanziato nell’ambito FP7 dell’UE (DG Research), ha carattere sovracontinentale ed ha lo scopo di realizzare un sistema di osservazione globale sul mercurio anche al fine di verificare l’efficacia delle politiche ambientali. L’infrastruttura osservativa comprende 40 siti a diverse quote e latitudini, e promuove campagne ad hoc tramite aerei e navi.

La stazione climatico-ambientale CNR di Monte Curcio (Calabria), potenziata nell’ambito di I-AMICA, sarà parte integrante della rete osservativa globale GMOS.

http://www.gmos.eu

GreenInurbs – Cost Action FP1204. Green Infrastructure approach: linking environmental with social aspects in studying and managing urban forests

E’ un network di ricerca europeo coordinato dal CNR sulle foreste urbane e sulla possibilità di mitigazione della qualità ambientale; prevede anche il coinvolgimento di Stati Uniti e Canada. Tra gli obiettivi di GreenInUrbs vi è quello di fornire a livello legislativo indicatori da includere al livello locale, nazionale o internazionale circa la pianificazione e la gestione delle foreste urbane unitamente allo sviluppo di linee guida sulla implementazione di aspetti ambientali per massimizzare i benefit delle foreste urbane.

Il sito CNR I-AMICA presso il Parco urbano di Capodimonte è di notevole interesse perché con la strumentazione installata è in grado di misurare i flussi di CO2 e di inquinanti tra atmosfera e foresta urbana fornendo dati sulla capacità di mitigazione di questi ecosistemi urbani nell’ambito della presente Cost Action.

http://www.cost.eu/domains_actions/fps/Actions/FP1204

HYMEX – Hydrological cycle in Mediterranean experiment

Il progetto internazionale HYMEX ha come obiettivo lo studio del  ciclo idrologico nell’area mediterranea per migliorare la capacità di osservare eventi meteorologici estremi, sia dal punto di vista osservativo, che modellistico-previsionale.

Il supersito I-AMICA di Lecce è collegato ad Hymex in quanto caratterizza le capacità dispersive dell’atmosfera nell’area considerata, contribuendo ad una migliore comprensione degli scambi energetici atmosfera/superficie già investigati in Hymex nella base sperimentale ISAC-CNR.

http://www.hymex.org/

Helix Nebula – The Science Cloud

E’ un progetto FP7, articolato in tre progetti pilota,  il cui scopo è la creazione di una piattaforma europea basata su Cloud Computing a servizio della comunità scientifica. Uno dei tre progetti pilota è SSEP – SuperSites Exploitation Platform, che ha come obiettivo la migrazione, in ambiente Cloud, degli algoritmi di elaborazione di dati satellitari telerilevati per l’analisi dei fenomeni di deformazione superficiale.

Il potenziamento infrastrutturale dei sistemi di calcolo e storage dati CNR nell’ambito di I-AMICA permette lo sviluppo di algoritmi nell’ambito del progetto Helix Nebula.

http://www.helix-nebula.eu/

ICOS – Integrated Carbon Observation System

ICOS è una infrastruttura di ricerca europea (ESFRI – FP7) per la stima del bilancio di gas serra in Europa e regioni adiacenti. Questo network di stazioni per la misura dei flussi di gas serra dagli ecosistemi e della loro concentrazioni in atmosfera, garantisce l’osservazione continua del ciclo del carbonio. Le misure sono combinate con modelli avanzati che integrano terra, mare e atmosfera. ICOS garantirà una regolare valutazione dei prodotti e curerà l’interfaccia con la politica.

Il sito I-AMICA CNR di Eboli – Borgo Cioffi è uno dei siti candidati ad entrare in ICOS. Gli altri siti forestali ed il sito del parco di Capodimonte prevedono di conformarsi agli standard ICOS per la misura degli scambi biosfera-atmosfera. Le attrezzature previste nel potenziamento I-AMICA supportano questi obiettivi europei.

http://www.icos-infrastructure.eu/

LTER – Rete Italiana per le Ricerche Ecologiche di Lungo Termine

LTER Italia è una rete osservativa composta da 22 siti distribuiti tra ecosistemi terrestri (9), lacustri (5), di transizione (3) e marini (5); la maggior parte dei siti è costituita da più siti di ricerca (circa 70). E’ parte della rete europea LTER-Europe e dal 2006 fa parte della Rete Internazionale LTER (ILTER), che riunisce oggi 40 Paesi dei cinque continenti.

In seguito al potenziamento previsto di I-Amica si prevede di proporre il sito CNR Monti della Sila – Bacino del Bonis per l’adesione alla rete LTER-Italia, anche in considerazione che le attività di ricerca ambientale ed ecologica a lungo termine che sottendono il sito sono comunque conformi agli approcci LTER Italia.

http://www.lteritalia.it

MELINOS – Monitoring European Lakes by means of an Integrated Earth Observation System

E’ un progetto dell’Agenzia Spaziale Europea che ha come obiettivo la mappatura dei macrodescrittori di qualità delle acque dei laghi mediante dati telerilevati da sensori ottici dell’ESA (Meris, Proba-Chris, Apex).

Il progetto I-AMICA consente di approfondire la definizione degli algoritmi analitici e semi-empirici per la mappatura dei parametri bio-geofisici dai dati EO forniti da MELINOS.

RITMARE – La ricerca italiana per il mare

E’ un progetto bandiera italiano quinquennale (2012-2016) finanziato dal MIUR e coordinato dal CNR. RITMARE  è articolato in 7 sottoprogetti: Tecnologie Marittime, Tecnologie per la Pesca Sostenibile, Pianificazione dello Spazio Marittimo nella Fascia Costiera, Pianificazione dell’Ambiente Marino Profondo e di Mare Aperto, Sistema Osservativo dell’Ambiente Marino Mediterraneo, Strutture di Ricerca, Formazione e Divulgazione, Infrastruttura interoperabile per la Rete Osservativa e i dati marini.

I-AMICA, mediante il  potenziamento dei sistemi CNR di elaborazione e storage per dati telerilevati, lo studio di aree costiere (es. foce del Volturno) e le prospezioni geofisiche lungo la fascia costiera eseguite utilizzando attrezzature acquisite nell’ambito di I-AMICA, supporterà attività svolte in RITMARE, condividendo data-set di campo ed altre informazioni.

http://www.ritmare.it/

RESNOVAE – Reti, Edifici, Strade ‐ Nuovi Obiettivi Virtuosi per l’Ambiente e l’Energia

Questo progetto PON 2007-2013, sviluppato nell’ambito di Smart Cities and Communities, vuole sviluppare e dimostrare una soluzione integrata di assetto urbano in cui le funzionalità di distribuzione energetica (elettrica e termica), gestione di reti di edifici, gestione strade e monitoraggio real time della città siano integrate e cooperanti tra loro.

I-AMICA, con il potenziamento infrastrutturale del supersito CNR di Lecce contribuisce rendendo disponibili indici climatici per vento, sole e pioggia riguardo lo sviluppo di sistemi per le energie rinnovabili.

SHARE – Stations at High Altitude for Research on the Environment

E’ un progetto di EvK2CNR che promuove osservazioni scientifiche in aree rappresentative d’alta montagna e remote. Obiettivi specifici sono l’acquisizione di informazioni tramite una rete osservativa su composizione atmosferica, meteorologia, glaciologia, risorse idriche, biodiversità e salute volte a migliorare le conoscenze scientifiche sulla variabilità del clima a scala regionale e globale e sugli impatti del cambiamento climatico, assicurando la disponibilità di dati a lungo termine.

http://www.evk2cnr.org

SIBAE – Cost-Action ES0806. Isotopi stabili nella ricerca sul sistema Biosfera-Atmosfera-Terra

E’ un network di ricerca europeo sull’uso degli isotopi stabili nell’ambito delle interazioni biosfera-atmosfera. Obiettivi specifici riguardano l’impatto dei cambiamenti climatici sui cicli biogeochimici in ambienti differenti e caratterizzati da diverse gestioni oltre alla promozione di tecnologie innovative ed alla creazione di una rete di formazione dei giovani ricercatori.

I siti agroforestali CNR di I-AMICA, con il potenziamento della strumentazione per la determinazione online degli isotopi del C, risultano inseriti nelle tematiche e nella collaborazione della Cost Action.

http://www.sibae.ethz.ch/cost-sibae/

SIGIEC – Sistema di Gestione Integrato per l’Erosione Costiera

SIGIEC ha l’obiettivo di realizzare un prototipo di sistema integrato di supporto alle decisioni, che includa sia la modellistica dedicata allo studio dell’erosione costiera, sia opzioni tecnologiche di contrasto all’erosione con l’ausilio di sistemi di mitigazione del rischio, a basso impatto ambientale. Il progetto si focalizza su aree campione del basso Adriatico e dello Ionio. Il sistema studia l’impatto degli eventi estremi possibilmente resi più frequenti dal cambiamento climatico sulle zone costiere.

Nell’ambito di I-AMICA, la realizzazione del supersito CNR di Lamezia Terme favorirà e supporterà SIGIEC sia per lo sviluppo di capacita di modellistica meteorologica che di osservazioni del profilo del vento in area costiera mediante sistema wind-lidar.

TERRA-FIRMA

E’ un progetto dell’ESA il cui scopo è quello di fornire alle agenzie di protezione civile e agli organismi per la gestione dei rischi naturali supporto nei processi di valutazione e mitigazione del rischio, usando le più innovative tecnologie di imaging da satellite mediante sensori radar.

Nell’ambito di I-AMICA, il potenziamento dei sistemi CNR di elaborazione dei dati telerilevati supporta le attività svolte nell’ambito del progetto TERRA-FIRMA con particolare riguardo alle analisi delle deformazioni superficiali mediante lo sviluppo e  l’utilizzo di algoritmi di elaborazione di dati satellitari telerilevati.

TETRis – Servizi innovativi Open Source su TETRA

E’ un progetto PON 2007-2013 che ha come obiettivo l’utilizzo di componenti tecnologici, basati sulla rete TETRA, per la realizzazione di Smart Environment. Questi ultimi costituiscono gli elementi fondamentali di una Smart City / Smart Country in grado di fornire servizi evoluti quali: gestione delle emergenze, controllo dell’ambiente, mobilità in area urbana, nonché utilities tipiche delle amministrazioni pubbliche operanti sul territorio.

I-AMICA potrà definire casi di studio di monitoraggio territoriale e ambientale per testare gli strumenti definiti nell’ambito del progetto Tetris.

VIGOR – Valutazione del potenzIale Geotermico delle RegiOni della convergenza

E’ un progetto che nasce da una intesa operativa tra il Ministero delle Sviluppo Economico DG ENRE e il CNR DTA nell’ ambito del POI Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007/2013,  ed è finalizzato alla individuazione e realizzazione di interventi per ampliare il potenziale sfruttabile di energia geotermica sul territorio delle Regioni della Convergenza.

In VIGOR, i sensori distribuiti sviluppati  nell’ambito del potenziamento dei laboratori CNR I-AMICA verranno utilizzati per la misura dei gradienti termici nei pozzi esplorativi.

http://www.vigor-geotermia.it

WEZARD – Weather Hazards for Aeronautics

Progetto EUC FP7 che mira a sostenere e contribuire alla ricerca comunitaria sulla solidità del sistema di trasporto aereo di fronte a rischi meteorologici. Si concentra sui pericoli che possono derivare da particolari avverse condizioni atmosferiche in vaste aree, come quelli dovuti a presenza di nubi contenenti  ceneri vulcaniche.

Nell’ambito di I-AMICA le stazioni profiling CNR ed Università forniranno dati lidar 24 ore su 24 che potranno essere utilizzati anche per il monitoraggio di ceneri vulcaniche.

http://www.wezard.eu/

 

Email This Page
Print Friendly