OR4 Applicazioni Tecnologiche e servizi al territorio

j F Y in Senza categoria

L’Obiettivo Realizzativo 4 ha operato per il potenziamento e l’implementazione di  applicazioni tecnologiche e servizi a supporto dei territori delle Regioni della Convergenza.

I-AMICA ha potenziato azioni legate ad applicazioni e servizi al territorio che sono per gran parte trasversali e sinergiche a molte delle attività condotte negli altri OR.

Sul sito web del progetto sono disponibili e consultabili liberamente le osservazioni climatico-ambientali eseguite dalla rete I-AMICA, molte delle quali in tempo reale, così come applicazioni relative a previsioni atmosferiche e il tool informatico SPECIFIND.

In questo ambito è stato realizzato un sistema di previsioni di qualità dell’aria sulle Regioni di Convergenza, con attenzione sulle sorgenti definite dalla European Environmental Agency “naturali”: sabbia del Sahara, spray marino, emissioni da incendi forestali ed eruzioni vulcaniche. Questo è stato possibile grazie alla messa a punto di una catena modellistica in grado di descrivere gli eventi di trasporto di particolato atmosferico (PM10) di origine naturale riguardanti emissioni da suoli aridi e desertici, prodotti dalla superficie del mare, dovuti principalmente ad incendi boschivi o processi di combustione di biomasse. Ciò contribuisce alla corretta individuazione di quelle che la Direttiva sulla Qualità dell’Aria dell’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA, Technical Report 10/2012) definisce “emissioni dovute a fonti naturali”, che sono di fatto detraibili nel definire il numero di sforamenti annuali rilevati in aree urbane e rurali ( DM 60 4/2/2002). Il sistema modellistico è fruibile al sito www.i-amica.it alla voce “Forecasts”.

Inoltre sono state supportate le seguenti azioni:

  • inclusione delle Osservazioni  nell’applicazione internazionale del programma World Air Quality Index;
  • sviluppo di una climatologia del vento superficiale utilizzando osservazioni da satellite e da siti osservativi nelle Regioni di Convergenza, utile in azioni legate alla previsione di produzione di energia eolica;
  • valutazione del contenuto d’acqua dei suoli su larga scala e la elevata sensibilità agli inquinanti  ambientali grazie alla realizzazione ed all’utilizzo di sensori ottici microfluidici ed in fibra ottica;
  • sviluppo di una metodologia per il monitoraggio della presenza e diffusione di fluidi inquinanti basata sull’uso del georadar ed una strategia per valutare lo stress idrico nelle piante;
  • caratterizzazione dei composti emessi durante le varie fasi di un incendio e la loro diffusione in atmosfera.

Obiettivo di questo OR è stato quello di mettere a punto applicazioni per integrare ed elaborare, nel corso del progetto, dati osservati sia a terra che dallo spazio e prodotti da modelli numerici al fine di fornire strumenti che gli enti preposti al governo del territorio possano utilizzare nell’ambito delle proprie attività istituzionali per la tutela e difesa dell’ambiente.  Gli stakeholder potranno utilizzare sistemi ed applicazioni utili per la pianificazione e la realizzazione di politiche orientate alla salvaguardia della qualità dell’ambiente, sia in ambito urbano che rurale, e più in generale, alla mitigazione dei cambiamenti climatici.

Email This Page
Print Friendly